VALORIZZIAMO LE NUOVE FORME D'ARTE

Art Contest... museo a cielo aperto!

L'intento nell'organizzare le rassegne di art contest presso Baia del Capo, è la costruzione di una pinacoteca a cielo aperto,per confermare il valore di una delle correnti più significative dell'Arte contemporanea, la Street Art. Si tratta del moderno affermarsi del carattere sociale dell'Arte, che non è più solamente racchiusa nei limiti fisici e culturali delle Gallerie e dei Musei, ma portata alla luce del sole e affidata agli sguardi di tutti. Un linguaggio già ben sperimentato in molte città italiane ed europee specie nella capacità di ridare vita e dignità a forme urbane degradate e usurate dal tempo, valorizzando e riportando alla luce beni culturali materiali e immateriali delle comunità. Le finalità della Rassegna sono I'incremento, dell'interazione tra la cultura classica e l'identità storico naturalistica del territorio di Capo Vaticano e le moderne espressioni della cultura giovanile, la valorizzazione dell'arte come forma artistica espressiva e di immediata comunicazione, il recupero in zone urbane soggette a Turismo, la promozione della creatività giovanile, tramite I'offerta di momenti di partecipazione e di visibilità agli artisti emergenti, lo stimolo alla riscoperta di valori positivi come il senso di appartenenza alla comunità, con questa iniziativa I'intento è che le opere d'arte, proprio perché sono un bene comune, siano ancora più fruibili a tutti.

 

Protagoniste della seconda edizione di SculturArt Contest - RifiutinArte,  cinque donne calabresi (Annarita Aprile, Raffaella Ameduri, Rosamaria Caroleo, Emanuela Greco e Guida Marta) che sono state chiamate a concorrere con altrettante sculture sul tema dei Giganti Mata e Grifone attraverso l'utilizzo di materiali di vario genere e ispirandosi alla tradizione dei giganti.

La particolarità di questa edizione artistica è stata nel fatto che i materiali usati nelle cinque opere sono tutti da riciclo a significare l'importanza della tutela e del rispetto per l'ambiente. Le opere sono permanentemente alla fruizione del pubblico all'interno dell'hotel Baia del Capo.

Tema della terza edizione, l'acqua, vinta dal duo Ambra Pugliese e Ludovica Catanzaro con l'opera 'Messaggio in Bottiglia. I lavori sono stati relaizzati sulle pareti di alcuni bungalows del villaggio con materiali di riciclo, a sottolineare l'importanza del rispetto dell'ambiente.

A vincere la prima edizione, l'artista Ambra Miglioranzi, autrice del murales dal titolo Canfora e la libertà nel suo mito, ispirata alla leggenda di Donna Canfora, che tratta con l'inganno su una nave e rapita da due corsari, nella fantasia della vincitrice della rassegna, viene sottratta al suo destino da un gabbiano che sembra volerla afferrare per portarla via con sé. 

Se nella prima edizione la figura principale è stata la pittura, con la realizzazione di alcuni grandi murales sulle pareti esterne dei bungalows dell'hotel, nel 2016 è stata la scultura. Segno distintivo dell'Art Contest rimane sempre il colore rosa dei partecipanti per valorizzare tante energie femminili che non sempre hanno l'attenzione che meritano.